Note Legali

Liberatoria

“lo sottoscritto, consapevole delle sanzioni penali previste in caso di dichiarazioni non veritiere e di falsità negli atti (art. 26 1.15/68 e art. 489 c.p.) dichiaro: di aver letto e dì conseguenza conoscere, accettare e rispettare il regolamento di “ Half Marathon Parco Nazionale Arcipelago di La Maddalena”; di essere consapevole che la partecipazione agli eventi sportivi agonistici è potenzialmente un’attività a rischio se non si è adeguatamente preparati e in condizioni fisiche idonee; di essere consapevole che per iscriversi si deve essere in possesso del certificato medico di idoneità sportiva alla pratica sportiva agonistica dell’atletica leggera in corso di validità e di aver compiuto 18 anni alla data dell’evento; di iscrivermi volontariamente e di assumermi tutti i rischi derivanti dalla mia partecipazione all’evento: cadute, contatti con veicoli, con altri partecipanti, spettatori o altro, condizione di tempo, incluso caldo torrido, freddo estremo e/o umido, traffico e condizioni della strada, ogni tipo di rischio ben conosciuto e da me valutato. Essendo a conoscenza di quanto sopra, considerando l’accettazione della mia iscrizione, io, per mio conto e nell’interesse di nessun altro, sollevo e libero il Comitato Organizzatore dell’evento Half marathon Parco Nazionale Arcipelago di La Maddalena, la FIDAL, il Comune di La Maddalena, la Provincia di Olbia Tempio, la Regione Sardegna, gli enti promotori, tutti gli sponsor dell’evento, i rispettivi rappresentanti, successori, funzionari, direttori, membri, agenti ed impiegati delle società sopra citate, di tutti i presenti e futuri reclami o responsabilità di ogni tipo, conosciuti o sconosciuti, derivati dalla mia partecipazione all’evento. Una volta accettata l’iscrizione a competitiva, la quota di partecipazione non è rimborsabile, anche in caso di disdetta. Concedo la mia autorizzazione a tutti gli enti sopra elencati ad utilizzare fotografie, nastri, video, immagini all’interno di sito web e qualsiasi cosa relativa alla mia partecipazione all’evento per qualsiasi legittimo utilizzo senza remunerazione. Le informazioni personali saranno trattate ai sensi del Codice in materia di protezione dei dati personali.”

Informativa sulla Privacy

“Ai sensi e per gli effetti dell’art.13 della Legge 30 Giugno 2003, n 196, comunemente detta legge sulla Privacy siamo tenuti a fornire alcune informazioni riguardanti l’utilizzo dei Vostri dati personali. A seguito della compilazione dei moduli d’iscrizione, la scrivente Società è in possesso di dati a Voi relativi. Questi dati saranno utilizzati per fini promozionali e statistici. L’eventuale rifiuto a fornirli determinerà l’impossibilità della scrivente Società a fornire una risposta alla Vostra domanda. I dati verranno trattati in forma scritta e/o su supporto magnetico, elettronico o telematico. Titolare del trattamento dei dati della nostra Società: Circolo Interparrocchiale Culturale Sportivo Don G.Riva Piazza Amsicora 2, 07024 La Maddalena (OT) +39 0789721090 C.F. 91031450900 I Vostri diritti al riguardo sono analiticamente indicati nell’art.7 della medesima Legge n. 196/2003. In particolare Voi potrete ottenere dal Titolare la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o in blocco dei dati trattati in violazione della legge, nonché l’aggiornamento, la rettifica o l’integrazione dei dati. Potrete inoltre opporvi per motivi legittimi, al trattamento stesso dei medesimi. Manifestazione di consenso: si precisa che l’inserimento dei dati nel presente modulo (form) comporterà l’implicito consenso al trattamento dei dati ivi contenuti.”

Chiarimenti sul Certificato Medico

Già nel 2014, dopo il Decreto legge 69 del 2013, il Ministero della Salute aveva firmato un nuovo decreto con le “Linee guida di indirizzo in materia di certificati medici per l’attività sportiva non agonistica”

Certificato medico sportivo: chi deve richiederlo e chi no

Nel 2015 lo stesso Ministero della Salute è tornato ora con una nota esplicativa per fare ulteriore chiarezza su chi debba presentare il certificato medico sportivo, sui soggetti autorizzati a rilasciarlo, e sui casi in cui debba essere a pagamento o gratuito.

Il Ministero della Salute distingue 3 tipologie di attività fisico-sportiva:

  • Attività ludico-motoria: è stato soppresso il certificato medico sportivo
  • Attività non agonistica: è obbligatorio il certificato medico sportivo
  • Attività agonistica: è obbligatorio il certificato medico sportivo

Che cos’è l’attività ludico-motoria che non richiede il certificato medico sportivo

È l’attività, individuale o collettiva, praticata da soggetti non tesserati a Federazioni sportive nazionali, Discipline associate o Enti di promozione sportiva riconosciuta dal Coni, e finalizzata al raggiungimento e al mantenimento psico-fisico, non regolamentata da organismi sportivi e comprende anche l’attività che si svolge in proprio.

In pratica: per andare a nuotare in piscina, o in palestra, a correre al parco o a giocare a calcetto non è necessario il certificato medico sportivo. Tuttavia alcuni club e centri fitness così come alcune piscine e altre strutture lo richiedono come forma di tutela e assicurazione da eventuali infortuni.

In questi casi è possibile richiedere il certificato medico sportivo allo specialista di medicina sportiva così come al medico di famiglia: il prezzo può variare da regione a regione.

Che cos’è l’attività non agonistica

Si intendono le attività sportive svolte dai tesserati e organizzate dal CONI, da società sportive affiliate alle Federazioni sportive nazionali (FIGC, FIN, FIT, FIPAV, etc); le Discipline associate (FASI per l’arrampicata sportiva, per esempio); gli Enti di promozione sportiva riconosciuta dal Coni (CSI, PGS, UISP, CUSI, etc) o gli organi scolastici nell’ambito delle attività parascolastiche.

In questi casi i tesserati devono presentare il certificato medico sportivo (esclusi i tesserati che non svolgono attività fisica – i dirigenti sportivi – e quelli la cui attività sportiva non implica l’impegno fisico – i giocatori di bridge della FIGB, per esempio).
Il certificato medico sportivo per attività sportive non agonistiche è a pagamento (esclusi i casi di attività ed eventi sportivi scolastici come i Giochi della gioventù, per i quali il preside può richiedere l’esenzione dal pagamento) e ha validità di 1 anno.
Il certificato medico sportivo per le attività non agonistiche può essere rilasciato da uno specialista in medicina dello sport, da un medico di medicina generale o dal pediatra e deve contenere gli esiti di una anamnesi ed esame obiettivo, della misurazione della pressione e di un elettrocardiogramma a riposo.

Che cos’è l’attività agonistica

Sono le attività sportive praticate come membri tesserati a una Federazione sportiva o Ente sportivo riconosciuti dal Coni e praticate in maniera continuata con la partecipazione regolare a gare e incontri agonistici.

In questo caso il certificato medico sportivo è obbligatorio, deve essere rilasciato da uno specialista di medicina dello sport e deve prevedere esami approfonditi che attestino l’idoneità della persona alla pratica di uno sport a livello agonistico (per esempio la spirometria, l’esame delle urine, il test visivo e l’elettrocardiogramma sotto sforzo).

Convenzione FIDAL - CSI

Convenzione FIDAL – CSI (.pdf)